Breve introduzione alla Spiritualità Ortodossa

Breve introduzione alla Spiritualità Ortodossa

Non è facile parlare di una “Spiritualità Ortodossa” almeno nel senso che gli occidentali sono ormai abituati a dare alla parola “Spiritualità” in quanto la Chiesa degli Apostoli e dei Padri Teofori (portatori di Dio), in una prospettiva un tempo comune all’ Oriente come all’Occidente, non distinguevano la cosiddetta “spiritualità” dagli altri aspetti della vita del Cristiano, individualmente preso, e della Chiesa nella sua Cattolicità. Continua a leggere

Il mistero dell’icona

Il mistero dell’icona*

Il Santo Evangelista Luca, primo iconografo.

Il Santo Evangelista Luca, primo iconografo.

Abbiamo intitolato questo intervento Il mistero dell’icona perché, normalmente, il pubblico occidentale è abituato a pensare all’icona come a un’opera d’arte. Se si prende un dizionario, di solito, alla voce “icona” si troverà che è “l’espressione tipica dell’arte sacra dell’Oriente cristiano”. Questa definizione, per quanto non falsa, è molto parziale ed estremamente limitativa. L’Occidente sta oggi riscoprendo l’icona come l’approccio ad un tipo di arte che sia veramente sacra, che cioè mantenga il senso della distanza, il senso della trascendenza, che non sia l’idolo a cui si chiede perché in ogni caso risponda. Ma anche una tale accezione risulta riduttiva. Continua a leggere

La religione degli angeli e l’opera di Satana

 

La religione degli angeli e l’opera di Satana

Sinassi degli Incorporei

Sinassi degli Incorporei

Un atteggiamento oggi molto diffuso e di provenienza americana è quello di una grande attenzione al mondo degli Angeli fino al tentativo abbastanza sottile di formulare una religione che metta al centro gli Angeli, quali mediatori tra gli uomini e Dio, messici accanto per proteggerci, ma del tutto dimentica di Cristo, l’Angelo del Gran Consiglio, il Supremo Mediatore, il nostro Protettore e Difensore, il Figlio Unigenito e Coessenziale al Padre. Continua a leggere

La Chiesa dei nostri Padri

del Vescovo Silvano (Livi)

Introduzione

Mi sono trovato molte volte nella situazione di dover parlare del Cristianesimo Ortodosso a chi ortodosso non è o a chi, più semplicemente, travolto dal vortice della nostra società che sempre di più si dimentica di Dio e di Gesù Cristo, non si sente più nemmeno cristiano, eppure – per quella insaziabile sete di Verità che è nel cuore di ogni uomo e che neppure la scristianizzata società di oggi riesce a spegnere totalmente – non ha rinunziato ad una ricerca di una dimensione spirituale della vita e del mondo. Continua a leggere

Cattolicità e canonicità

+Silvano vescovo di Luni ed Esarca d’Italia
Protopresbitero p. Stefano Dell’Isola

Cattolicità e canonicità.
Breve saggio di ecclesiologia ortodossa nel mondo contemporaneo

La Chiesa

NOTA DEL WEBMASTER
Periodicamente, nell’Internet ortodosso italiano tornano a farsi sentire gli sproloqui sui cosiddetti “ortodossi non canonici”.  Si va in genere da un attacco indifferenziato sulle varie chiese ortodosse “non ufficiali” (senza distinzioni di alcun genere, secondo il noto principio del “fare di tutta l’erba un fascio”) agli attacchi al limite del grottesco contro alcuni di questi “non canonici”, ad esempio contro i monaci del Sacro Monastero di Esfigmenou sul Monte Athos, vittime designate di una delle più elaborate campagne diffamatorie di tutta la storia della Chiesa. Quanto a precisione teologica, tali interventi pubblicati in rete lasciano assai a desiderare, per cui non ci sentiamo neppure in obbligo di citarli. Vogliamo però puntualizzare cosa sia realmente la canonicità di una chiesa e come si faccia a riconoscerla; per questa ragione ripubblichiamo un articolo che già da qualche anno era presente in rete, nella speranza che possa essere utile a delineare correttamente il problema.


Occorre iniziare con una riflessione sulla cattolicità. Quando recitiamo il Simbolo della Fede professiamo “l’Unica Santa Cattolica ed Apostolica Chiesa”. È dalla nozione di “Chiesa Cattolica”, appunto, che occorre partire per la nostra riflessione. Sant’Ignazio Teoforo, discepolo degli Apostoli, afferma con precisione “là dove è Cristo, lì è la Chiesa Cattolica”(1) espressione che è simmetrica all’altra, dello stesso Padre, “là dove è il vescovo, lì è la Chiesa Cattolica”(2). È evidente che, essendo le Chiese locali delle origini assai piccole geograficamente, il termine “cattolica” non può essere inteso come “universale” nel senso dell’estensione, quanto piuttosto nel suo senso etimologico kath’olon cioè per integrum, ovverosia che conserva nell’integrità la pienezza dell’essenza della Chiesa in tutte le sue manifestazioni. Continua a leggere

Anthologhion

anthologhion

M. Benedetta Artioli (a cura di)
Anthologhion
Roma, Lipa, 1999
Recensione a cura dell’archimandrita [ora Vescovo] Silvano Livi

 

Finalmente una traduzione di grande dignità presenta in lingua italiana una gran parte dei tesori della innologia della Chiesa Ortodossa di tradizione bizantina: tradotto l’Anthologhion, una fatica improba di M. Benedetta Artioli e un grosso impegno della Lipa ed. di Roma. Continua a leggere