Vescovo Nicolaj di Ochrid: Sulla Verità

Vescovo Nicolaj (Velimirovic)

La Verità. Una omelia

Duccio da Boninsegna, Quid est veritas?

Duccio da Boninsegna, Quid est veritas?

Non bisogna chiedere cosa sia la verità. Pilato ha chiesto a Cristo “cos’è la verità?” e non ha ricevuto nessuna risposta. Cristo non ha voluto rispondere ad una domanda sbagliata. Ci possiamo chiedere se Pilato avrebbe saputo formulare correttamente la domanda. Avrebbe dovuto chiedere – “Chi” è la verità? Se avesse chiesto così avrebbe avuto la risposta: “Io sono la Verità” gli avrebbe risposto Cristo, così come in precedenza aveva detto ai suoi discepoli: “Io sono la Via, la Verità, la Vita”

Capite, fratelli miei, di cosa sto parlando, sto parlando della frustrazione con la quale il Signore così spesso frustra l’Europa. Uno dei principali motivi è che l’Europa eretica da tanti secoli fa a Cristo la stessa domanda di Pilato: cos’è la verità? fin dal momento della separazione dalla antica Chiesa, apostolica ed ortodossa. Se chiedesse correttamente – Chi è la Verità – avrebbe la risposta: la Verità è personale, la Verità è Dio, e non è una cosa. La Verità è “Lui” e non “ciò” La Verità è Colui che che è sempre uguale e non ciò che continuamente muta . La Verità è la Divina Personalità Trinitaria, eguale nei secoli, immutabile, non passeggera, indipendente, intoccabile, irresistibile, alfa ed omega del tutto vivente, l’inizio e la fine del creato, la fiamma della luce che mai si spegne, la culla della vita, la Mente e la Sapienza che sorge ad Oriente, l’immenso ed irresistibile Amore, lo Spirito della Vita che tutto risuscita, la Parola che fa ogni cosa, la Gioia che supera ogni canto, la Pace che sorpassa ogni intendimento, la Capacità di realizzazione che supera ogni sogno, l’Artista che insegna l’arte alle formiche, alle api, agli uccelli ed agli uomini.

Dio è Verità, fratelli, e non una “cosa”1. La differenza tra pagani e cristiani: i pagani rispondevano e rispondono: la Verità è tutto ciò che è Materia Prima di ogni cosa e cioè l’acqua, o l’aria, o la terra, o il fuoco, o l’etere, oppure il numero. I cristiani hanno risposto e rispondono: Cristo è la Verità, Persona Divina e Verità, non la Materia. La Verità non si può trovare nel creato, ma si trova nel Creatore. La Verità non viene rivelata nella Materia, se non è il Creatore che ve la rivela.

Ora udite e gioite uomini della terra: il Creatore ha annunciato la Verità, è apparso in carne, ha donato agli uomini i misteri mai pronunciati, ha fatto opere mai compiute, ha vinto i nemici invincibili, ha spalancato ai credenti le porte del regno dei Cieli pieno dei più grandi tesori che il cuore possa desiderare. Ma chi è adesso questo? Si domandano gli eretici pagani dell’occidente; colui che voi avete cacciato, è Colui al quale voi avete chiesto “che cosa” è la verità. Ma se lui rimase in silenzio senza darvi risposta voi vi siete rivolti ai vostri filosofi, ai vostri maghi i quali vi hanno grattato le orecchie quando prudevano. E colui che ha detto: “Io per questo sono nato, per questo son venuto al mondo: per rendere testimonianza alla Verità” (Gv.18,37) è Lui, il nostro dolce e misericordioso Cristo Ortodosso il quale è stato rigettato da tutti i pagani, vecchi e nuovi che hanno cercato la verità nelle cose e non nel Creatore delle cose, che indagano sulle radici delle cose (come se la materia potesse avere radici al di fuori della Parola di Dio) i quali hanno messo i loro filosofi sulla cattedra di Cristo, i quali apprezzano la cultura più che la giustizia, l’onestà, l’eroismo; Capite adesso, fratelli miei, di cosa vi sto parlando? Ve lo dico perché è accaduta la recente guerra mondiale2 e perché ne accadrà una ancora peggiore, se il mondo non si inchinerà di fronte alla Verità. Il mondo si è allontanato dalla Verità. E non parlo solo del mondo di chi non è credente, anche il mondo cristiano si è allontanato dalla Verità e quando ci si distanzia anche solo di un pelo dalla Verità ci distanzia chilometri dall’onestà e dalla giustizia. Il mondo cristiano così è diventato menzognero, disonesto, ingiusto, fino al punto di superare i popoli non credenti. E per questo motivo la Divina Verità ha dovuto permettere tremendi terremoti, tempeste, orrori per smuovere la mente degli uomini e per ripulirla dalla sporcizia e dalla menzogna.

Se mi chiedete cosa dobbiamo fare per salvarci io vi risponderò: “conoscete la Verità e questa Verità vi libererà da tutti i mali. Cristo è la Verità ed il Testimone dell’Unica Divina verità. Manifestate Cristo nella vostra vita personale, familiare,sociale e Cristo vi salverà da ogni male, e da ogni opera del Maligno, visibile o invisibile”. Amen.

(Traduzione dal Serbo di Sladjana Bojanic)

Tratto da La Pietra, n. 1/1999, pp.19-22

Lascia un commento